PERCORSI DIVERSI sul fiume Stella - un viaggio fra storia, cultura e bellezza lungo oltre 500 anni


Dove: Comune di Talmassons, Varmo, Bertiolo e Rivignanoteor

 

GIUGNO 03

PERCORSI  DIVERSI sul fiume Stella - un viaggio fra storia, cultura e bellezza lungo oltre 500 anni
clicca sull'immagine per ingrandire

“Mi fermo qui. Almeno per un altro giorno. Almeno per una settimana. Almeno per una vita intera.”
Giuliano Geri e Gianmatteo Pellizzari da Cuore di Stella – Quodlibet 2014


Dopo le rassegne omaggio a Amedeo Giacomini, Elio Bartolini, Piermario Ciani, Sergio Maldini e gli appuntamenti in ricordo di Padre David Maria Turoldo e di Pier Paolo Pasolini che hanno avuto luogo negli anni scorsi, il Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli idea, propone e organizza, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e della Banca Credito Cooperativo Basiliano e la collaborazione della Pro Loco La Tor di Belgrado di Varmo, l'Agjenzie regionâl pe lenghe furlane – ARLeF e l'Azienda Speciale Villa Manin, una nuova edizione della manifestazione PERCORSI DIVERSI dedicata al fiume Stella – corso d’acqua già caro ai Romani con il nome di Anaxum che nasce nel Medio Friuli, lo attraversa nel suo fluire sovente nascosto e sfocia in laguna - ripercorrendone la storia che l’ha animato negli ultimi 500 anni.

SUL FIUME STELLA nasce infatti da un rilevante accadimento storico: il conferimento, nel 1515, del Contado di Belgrado da parte della Serenissima alla famiglia Savorgnan per i meriti riconosciuti a Girolamo nella difesa di Osoppo dalle truppe imperiali di Massimiliano d’Asburgo. Con l’assegnazione del feudo, i Savorgnan diventano signori indiscussi del Medio Friuli, in cui già vantavano domini. Questa del Contado di Belgrado è un’acquisizione fondamentale in quanto, oltre a mettere un sigillo definitivo su un territorio che comprendeva diverse ville poste nella pianura friulana, porta con sé particolari privilegi, tra i quali l'esenzione da varie tasse e fazioni, il diritto di amministrare la giustizia civile e penale fino al terzo grado, la facoltà di giudicare i reati connessi al contrabbando del sale e la possibilità di arruolare proprie milizie contadine (cernide). Belgrado era inoltre giuridicamente separato dal Friuli e i suoi tribunali non dipendevano dal Luogotenente di Udine ma direttamente dalla più importante magistratura veneziana, il Consiglio dei Dieci.

Una famiglia, quella dei Savorgnan, che sin dal suo primo arrivo nel Medio Friuli (è attestata dal 1300) edifica o si insedia in dimore strategiche lungo un corso d’acqua usato anche a fini commerciali – il fiume Stella appunto e il mercato del sale - al servizio di una repubblica, la Serenissima, che è nata e si è sviluppata in splendore e ricchezza sull’acqua per arrivare in terraferma solo negli ultimi secoli della sua gloriosa parabola: una complementarietà che PERCORSI DIVERSI SUL FIUME STELLA, nel suo itinerario fisico/geografico che si snoda da Belgrado/cuore del Contado, a Flambro-Villa Savorgnan/località dove nasce il fiume Stella, passando per Passariano-Villa Manin/simbolo della Serenissima in terra friulana, a Sterpo-sul fiume Stella/sede del castello della famiglia Colloredo che nel 1509 venne dato alle fiamme dai contadini sobillati anche dai luogotenenti dei Savorgnan, sino ad arrivare a Ariis/Villa Savorgnan Ottelio e i Magazzini del Sale ad essa contigui, vuole mettere in evidenza unitamente al rapporto di scambio storico, culturale e sociale tra il passato e il presente di una terra. Saranno, infatti, i figli di antica data e contemporanei del Medio Friuli a animare i luoghi e le dimore ospitanti in un dialogo che costruisce ponti e che diventa quasi un passarsi la palla fra l'uno e l'altro.

Ed ecco perciò che la manifestazione si apre idealmente alla sorgente dello Stella, e cioè in Villa Savorgnan a Flambro di Talmassons, con la presentazione di una ricerca storica curata da Laura Guaianuzzi e Michelangelo Marcarelli sull’impronta lasciata dai Savorgnan nel Medio Friuli e con un concerto di musica rinascimentale popolare eseguito dalla neo costituita Ensemble Ricerc4re ed a Belgrado di Varmo è presente con una mostra coordinata dalla Pro loco La Tor sul Contado, continua poi nel parco di Villa Manin con le voci e le parole degli scrittori Amedeo Giacomini e Elio Bartolini scelte da Carlo Tolazzi e Massimo Somaglino che torneranno a risuonare a dieci anni dalla morte, per proseguire a Sterpo con una giornata dedicata a Piermario Ciani, artista visionario di cui ora ricorre pure il decimo anniversario dalla morte, a cui parteciperanno stretti collaboratori e amici (tra cui Vittore Baroni, Emanuela Biancuzzi, Carlo Branzaglia, Daniele Ciullini, Massimo Giacon) e giungere infine alla foce del fiume, ad Ariis di RivignanoTeor, con un doppio appuntamento: un allestimento musicale in friulano del Cantico dei Cantici (testo tradotto da Stefano Montello) a cura del compositore Luca Ciut a celebrare il triste amore fra Lucina Savorgnan e Luigi Da Porto, da lui raccontato nelle pagine del suo Giulietta e Romeo e poi ripreso da William Shakespeare per essere tramutato nell’universale Romeo e Giulietta, e con Cuore di Stella, un romanzo di Giuliano Geri e Gianmatteo Pellizzari ispirato e dedicato al corso d’acqua e a strane vicende un po' fantastiche e un po' reali che custodisce.

È possibile quindi descrivere PERCORSI DIVERSI SUL FIUME STELLA con queste parole:

“un percorso nella geografìa del Medio Friuli fra terra ed acqua di sorgiva
un percorso nella storia della famiglia Savorgnan che dal 1515 arriva a noi oggi
un percorso di emozioni per ri/vivere le storie custodite nelle antiche ville Savorgnan lungo il corso del fiume Stella
un percorso di cultura dedicato a figli illustri - e a volte forse poco compresi - di questa terra
un percorso diverso da condividere insieme
un percorso diversi”.

Ecco, infine, notizia esaustiva di tutti gli appuntamenti esclusivi e a ingresso libero in calendario:

venerdì 3 giugno 2016 – Villa Savorgnan, Flambro di Talmassons
ore 18.00
I Savorgnan nel Medio Friuli, storia di una famiglia. Presentazione della ricerca storica
a cura di Michelangelo Marcarelli e Laura Guaianuzzi
ore 19.00
Ensemble Ricerc4re, concerto di musica rinascimentale per quattro flauti e ghironda
flauti Gregorio Carraro, Sandro Del Duca, Gianpaolo Capuzzo, Marco Rosa Salva
ghironda Daniele Rocchi

domenica 5 giugno 2016 – Parco Villa Manin, Passariano di Codroipo / in caso di maltempo Sala Riunioni
ore 18.00
Le due ville
Due mo(n)di per raccontare un universo: Elio Bartolini e Amedeo Giacomini. Un reading nel decennale della morte
ideazione Massimo Somaglino
scelta testi Carlo Tolazzi
letture Chiara Benedetti, Fabiano Fantini, Massimo Somaglino
con la partecipazione dei ragazzi del Palio Teatrale Studentesco Città di Udine

domenica 12 giugno 2016 – Fiume Stella, Sterpo di Bertiolo / in caso di maltempo al coperto
dalle ore 11.00 al tramonto
PIERMAR10, arti e identità in movimento ricordando Piermario Ciani (1951 – 2006)
performance, esposizioni, sonorizzazioni per archiv10 MOBile M.Y.A. (Move Your Archives) 2016
con Vittore Baroni, Emanuela Biancuzzi, Carlo Branzaglia, Daniele Ciullini, Massimo Giacon e altri visionari artisti
ore 16.00 archiv10 MOBile: Mail Art & altre FUNtasticherie: Vittore Baroni e Carlo Branzaglia conversano con Andrea Ioime
ore 18.30 Ciano Blu Machine: una performance artistica. Presentazione con Fabio Zigante misS xoX
sabato 18 giugno 2016 – Magazzini del Sale / Villa Savorgnan Ottelio, Ariis di RivignanoTeor
ore 20.45
L'abbiamo detto, l'hanno scritto: il Cantico dei Cantici. Una trasposizione in musica
musiche originali Luca Ciut
traduzione testo in friulano Stefano Montello
basso Alessandro Turchet
percussioni Ermes Ghirardini
chitarra barocca, tiorba, liuto Federico Rossignoli
oud, saz, mandolino Zoran Majstorovic
voce Emma Montanari
voce Graziella Vendramin

domenica 19 giugno 2016 – Villa Savorgnan Ottelio, Ariis di RivignanoTeor / in caso di maltempo Magazzini del Sale
ore 11.00
Cuore di Stella, un libro, una chiacchierata
con Giuliano Geri e Angelo Floramo

4, 5, 11, 12, 18, 19, 25 e 26 giugno 2016 - sede Pro Loco La Tor di Belgrado di Varmo, Via dei Castelli n. 17
dalle ore 16.00 alle ore 20.00 il sabato
dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00 la domenica
I Savorgnan e il Contado di Belgrado, mostra itinerante per testi e per immagini

_________________________________________________________
PERCORSI DIVERSI SUL FIUME STELLA
è un’iniziativa PROGETTO INTEGRATO CULTURA DEL MEDIO FRIULI

con il sostegno di
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Banca Credito Cooperativo Basiliano

in collaborazione con
Pro Loco la Tor di Belgrado di Varmo
Agjenzie regionâl pe lenghe furlane – ARLeF
Azienda Speciale Villa Manin

media partner
Radio Onde Furlane

direzione artistica e organizzativa
Gabriella Cecotti

progetto grafico
Graphistudio di Gian Carlo Venuto

fotografia
Gianni Benedetti

stampa
Poligrafiche San Marco s.a.s. su carta ecologica FSC Tatami White Fedrigoni

INGRESSO LIBERO

 

 

Documentazione scaricabile

Locandina Evento_Programma [application/pdf - 0,53MB]

i

 

Dimensione: 0,53MB

Formato: application/pdf

Scarica questo file

Depliant_Eventi [application/pdf - 0,51MB]

i

 

Dimensione: 0,51MB

Formato: application/pdf

Scarica questo file

 

 

torna indietro