Castions di Strada

comune di

Castions di Strada, con un’estensione di circa 33 Km², confina con ben undici comuni ed è attraversato da storiche strade di età romana divenute fra le più importanti arterie di comunicazione della regione. Il territorio si caratterizza per il felice connubio fra elementi naturalistici di indiscusso valore ambientale e testimonianze artistico-religiose di grande valore storico.

Nel comune è presente la Palude Moretto, un sito di importanza comunitaria (SIC) che ospita habitat naturali e specie animali e vegetali da salvaguardare. È presente in queste zone anche il Boscat, un vero e proprio bosco recintato, fitto di querce e carpini e ricco di coloratissimi fiori, all’interno del quale è possibile fare visite guidate. Sempre a livello paesaggistico, merita attenzione la Palude Selvote, habitat ideale per rare specie floro-faunistiche, tanto da essere indicata fra i 27 biotopi istituiti dalla Regione.

Il territorio è anche disseminato di testimonianze artistiche e religiose di rara bellezza, tra cui spicca la chiesa di Santa Maria delle Grazie risalente al ‘400 con bellissimi affreschi eseguiti nel 1534 dal pittore Gaspare Negro raffiguranti le storie di S. Biagio e di Maria Maddalena. Di fondazione preromanica è la chiesa di San Martino, edificio di piccole dimensioni che si caratterizza per la svettante torre campanaria impostata sulla facciata. Costruita intorno alla metà del Settecento, la chiesa di San Giuseppe che ospita opere barocche, moderne e contemporanee come gli affreschi della cupola, opera di uno dei più grandi maestri locali del XX secolo: il codroipese Renzo Tubaro (1925-2002).

Il simbolo di Castrions di Strada è sicuramente la cosiddetta colone, una svettante colonna collocata nel crocevia principale del paese sulla quale è impostato un baldacchino di gusto barocco a protezione della statua dell’Immacolata Concezione.

Il territorio, al pari di tutti gli altri comuni del Medio Friuli, è invitante anche da un punto di vista enogastronomico per la presenza di una buona offerta ristorativa e agrituristica. Offre inoltre la possibilità di acquistare prodotti genuini nelle numerose aziende agricole aperte al pubblico, nella Latteria Turnaria, una delle poche ancora attive in zona, che permette di degustare prelibati formaggi accompagnati da dell’ottimo vino.

 

torna indietro